What’s next? Superiamo il virus della contingenza

What’s next? Superiamo il virus della contingenza 10 Marzo 2020

Siamo qui per aiutarvi e supportarvi in questa turbolenza. Con ogni mezzo di cui disponiamo: organizzativo, progettuale, tecnologico, formativo

 

What’s next? Superiamo il virus della contingenza

Il Coronavirus è il cigno nero del 2020: un evento imprevedibile che sta impattando su persone, sul business e la società. Le vostre e le nostre priorità sono improvvisamente cambiate. Gli indicatori economici iniziano a mostrarci una faccia della realtà: nei prossimi trimestri le conseguenze dell’epidemia si faranno sentire. Essere ottimisti o pessimisti non conta: non siamo nelle condizioni di fare previsioni. È disorientante, lo sappiamo. Ma, come Logotel, vogliamo lasciarvi un messaggio: siamo qui per aiutarvi e supportarvi in questa turbolenza. Con ogni mezzo di cui disponiamo: organizzativo, progettuale, tecnologico, formativo.

Siamo convinti di una cosa: oggi la sfida è adattarsi per dare continuità alle vostre e nostre attività, rispettando la sicurezza delle persone. E ciò implica progettare modalità di interazione, ripensare format, studiare nuove soluzioni. È il nostro esercizio quotidiano in queste settimane complesse. Il Coronavirus ci impone di limitare il contatto fisico. Ma non possiamo smettere di pensare al futuro.

Dare forma a nuovi scenari, attivare mindset collaborativi, accompagnare le persone nelle grandi trasformazioni, gestire la complessità. Questo è il nostro DNA e il Coronavirus non può cambiarlo. La tecnologia ci permette di superare molti dei limiti che – fino a un passato recente – sarebbero stati invalidanti. Ma non dobbiamo nasconderlo: i software sono un abilitatore, non la panacea. Il mondo del lavoro è fatto di tanti mestieri, non tutti digital ready. I collaboratori, poi, hanno diverse seniority e diversi ruoli. Nessuno può essere lasciato indietro. Crediamo che il lavoro sia anche fatto di ritualità preziose, che garantiscono il benessere e non solo la produttività. Sono tutti elementi da preservare.

Come Logotel, stiamo dedicando le nostre migliori energie nel progettare e riprogettare percorsi ed esperienze. Per coinvolgere, animare e formare al meglio le persone – anche quando sono in smart working – e per garantire il massimo livello di servizio delle nostre business community digitali.

Oggi siamo di fronte a un bivio: annullare occasioni di crescita o ripensarle. Ed è il momento di essere audaci. Ci serve un nuovo tipo di realismo, che superi le trappole della contingenza. Perché siamo certi che sconfiggeremo il virus, ma non è tutto. L’emergenza ci ha aperto una finestra su nuove modalità di lavoro e nuove relazioni, a cui dare spazio. Perché possiamo leggere l’epidemia come una sfida strategica, che può renderci più forti. Ci permetterà di ripartire con una nuova visione, ancora più aperta e inclusiva. Ecco perché abbiamo scelto di pubblicare le nostre esperienze e sperimentazioni in Ne(x)tworking: un palinsesto di contenuti e strumenti su cui stiamo costruendo il futuro dei nostri progetti.

SCROLL TO TOP